La lotta contro le mosche

Le mosche sono insetti che da sempre vengono combattuti perché la loro presenza potrebbe apportaremalattie anche letali.
Noi conosciamo la comune mosca domestica, ma ne esistono di svariate specie che vanno eliminate non solo nelle abitazioni ma anche in quelle realtà lavorative dove si prepara o si confeziona del cibo.
La mosca è un parassita nel vero senso della parola e le sue uova sono in grado di maturare in pochissimi giorni, con il conseguente rischio di una grave infestazione.
E’ necessario sottolineare che alcune tipologie di mosche sono in grado di infestare la casa in un lasso di tempo brevissimo perché depositano le loro uova in zone impensabili e gli operatori di una ditta disinfestazione mosche Napoli, saranno in grado di identificare la tipologia di insetto, per poter procedere con gli insetticidi adatti ad ogni specifico caso.
Le mosche infatti, vanno eliminate sia in fase larvale che in quella adulta e per ogni singolo caso ci sono le sostanze idonee al fine di evitare il propagarsi di questo dittero nocivo e portatore di malattie come la salmonella, i parassiti intestinali ed il colera.

I vari tipi di mosche

Non tutti sono a conoscenza del fatto che esistono varie tipologie di mosche.
Quella più comune è la mosca domestica che vive all’incirca un mese ed attraversa le fasi di uovo, larva, pupa e mosca adulta.
L’hippobosca equina è quella che comunemente viene definita mosca cavallina e che si diffonde soprattutto dove ci sono gli allevamenti di animali.
Gli allevatori si accorgono dell’infestazione di questo insetto non solo perché la visione è evidente, ma anche perché le bestie cominciano ad apparire stranamente in forte stato di deperimento.
Ciò è dovuto ai morsi delle mosche cavalline che oltre ad essere dolorosi perché l’insetto ha unapparato boccale a forbice, provocano nel bestiame una forte diminuzione di peso.
Le mosche cavalline maschio agiscono nelle ore diurne e si differenziano dalle femmine per i loro occhi fortemente ravvicinati.
Le femmine depositano le loro uova nelle zone umide soprattutto nei pressi di laghetti o acqua stagnante e le uova si schiudono dopo circa una settimana.
La mosca callifora invece, è quella che si trova spesso nei pressi delle discariche di immondizia ma anche nelle adiacenze delle pattumiere domestiche.
Sono grandi portatrici di malattie perché amano sostare sulle feci di animali e sulle carcasse.
Anche la Pollenia rudis detta mosca delle mansarde, è molto nota e ama nidificare nei solai e nelle cavità delle pareti.
Durante le giornate calde invernali, si possono notare grossi sciami di queste mosche, nei pressi delle finestre.

Un sopralluogo per intervenire in maniera mirata

Quando la casa o l’azienda è infestata dalle mosche, bisogna agire in maniera mirata.
Una volta effettuato il dovuto sopralluogo, i validi e competenti tecnici della ditta disinfestazione mosche Napoli, provvederanno ad eseguire trattamenti mirati con esche specifiche.
Si tratta di soluzioni spray, polveri aspersorie, lampade elettriche cattura-insetti o esche specifiche per le varie tipologie di mosche.
Le varie metodiche spesso, vengono utilizzate in combinazione in modo da permettere unabbattimento definitivo degli insetti e tramite un accurato monitoraggio, si cercherà di ottenere una protezione lunga ed efficace.
Dopo il trattamento, gli operatori saranno lieti di erudire il cliente su come ottenere una maggiore protezione dalle mosche attraverso supporti a porte e finestre che ne impediscono l’accesso o con bocchette ubicate sul tetto di abitazioni o aziende.

Please rate this