Sterilizzazione e Sanificazione Ambienti

Già a partire dalla fine del mese di Febbraio l’emergenza sanitaria che è in corso ha reso necessario l’intervento in tutti i locali pubblici e privati della sanificazione e sterilizzazione ambienti, al fine di vincere al meglio la battaglia contro il nuovo COVID-19.

La Campania in primis, e poi in tutto il resto d’Italia, ha reso obbligatorio l’intervento con il dovere di esporre la certificazione data dalla ditta incaricata di avvenuto intervento. 

Se tale norma non venisse rispettata i responsabili saranno colpiti da sanzioni salate fino ad un importo di €500.

Attenzione! L’obbligo è esteso anche per gli uffici ed i negozi che con il blocco nazionale sono costretti a rimanere chiusi! Non rischiate inutili sanzioni.

Non sono d’auto le misure precauzionali, come guanti e mascherine o il lavaggio frequenti delle mani se gli ambienti dove si vive o si lavora non sono sanificati con particolare attenzione. 

Ma cosa significano letteralmente le parole sterilizzazione e sanificazione?

Sterilizzazione significato

La sterilizzazione è intesa come il risultato finale di un processo che grazie all’avanzare della tecnologia, tende a garantire la condizione in cui la sopravvivenza dei microrganismi è altamente improbabile. Una popolazione di oggetti è considerata sterile se un oggetto su un milione è contaminato. Un materiale viene definito sterile se le probabilità di trovarvi un microrganismo sono inferiori ad una su un milione.

Sanificazione significato

La sanificazione è sinonimo di disinfezione, che consiste in tutte quelle operazioni che consentono di eliminare ogni germe patogeno presente, sia con acqua in ebollizione, vapore, aria calda ad elevate temperature, calore secco e radiazioni, sia con disinfettanti a base di sostanze chimiche che attaccano gli agenti patogeni e riescono a distruggerli in modo intenso.

Sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2

La sanificazione in senso generico, può anche essere riferita all’aria e all’acqua. Quando si parla di sanificazione si fa solitamente riferimento ad una sanificazione totale, che comporta quindi la completa eliminazione degli agenti patogeni. Nel caso della sanificazione che ha luogo in ambienti ospedalieri o in altre strutture di ricovero, in relazione a zone dove è stata per lungo tempo una persona infetta o malata, sia che sia poi guarita oppure deceduta, si parla anche di sanificazione terminale oppure finale.

Sanificare è indispensabile

Sanificare è necessario e con il nuovo Coronavirus è indispensabile. Questo ceppo ha la capacità di sopravvivere sulle superfici come scarpe, indumenti, mobili ecc.. fino ad un massimo di 9 giorni! Sanificando le superfici la durata è pressoché minima. 

La nostra azienda è specializzata nelle sanificazioni di piccoli e grandi ambienti utilizzando, come previsto del nuovo decreto legge, prodotti come ipoclorito di sodio, etanolo o perossido di idrogeno.  Chiedi ora un preventivo! Saremo li in pochissimo tempo!

 

Valuta questo

Infestazioni Cimici da Letto: Quali Sono i Segnali? 5/5 (4)

Tra le richieste di disinfestazione ricevute, sono molte quelle riguardanti l’eliminazione di cimici dei letti. Il numero di infestazioni da parte di questi parassiti ha visto infatti, negli ultimi anni, un incremento rilevante determinato da vari fattori, quali:

  • maggiore mobilità di persone e merci
  • pernottamenti in alberghi ed hotel
  • presenza di cimici in condomini, spazi comuni e luoghi pubblici
  • pernottamenti in dormitori o alloggi comuni

cimici-letti

Nel momento in cui riscontriamo punture di cimici da letto molto probabilmente il livello di infestazione è già piuttosto alto. Accorgersi immediatamente della presenza di questo insetto infatti non è semplice poiché questo rifugge la luce e predilige giacigli nascosti come, ad esempio, materassi e letti (è per questo motivo che nei paesi anglofoni le cimici da letto sono chiamate Bed Bugs).

Sono soprattutto le città a riscontrare casi di infestazione di cimici dei letti, dovuta al continuo passaggio e transito di persone. Dal 2005 ad oggi i casi di infestazione da cimici dei letti sono triplicati.

Quali sono le cause di un’infestazione di cimici da letto a Napoli?

Contrariamente a quanto si possa pensare, non necessariamente il diffondersi di cimici dei letti in un determinato ambiente è legato ad una condizione di scarso igiene. In realtà, l’ingresso delle cimici all’interno dei locali avviene in maniera molto semplice: è sufficiente la presenza di un uovo di cimice da letto attaccato alla scarpa o sui vestiti affinché l’infestazione da cimici avvenga.

In caso di infestazione, è bene non agire d’impulso spostando oggetti e mobili in altre stanze: facendo ciò si corre il rischio di diffondere ulteriormente l’infestazione nei vari locali, aumentando il grado di infestazione.

Valuta questo